Storia della cultura Maori

Viaggio nel passato alla scoperta del popolo Maori, tra storia e curiosità.

Nuova Zelanda, paese affascinante in grado di unire bellezze naturali ad una cultura variegata frutto di un mix di contaminazioni europee e maori. La cultura maori è oggi l’emblema della Nuova Zelanda.

La nascita del popolo maori è ancora immersa nel mistero: secondo gli storici, i maori avrebbero raggiunto la Nuova Zelanda dalla Polinesia nel periodo compreso tra il nono e il tredicesimo secolo dopo Cristo.

I reperti a disposizione riportano alla luce tracce di un popolo con una grande conoscenza degli astri e della navigazione. Le imbarcazioni maori erano in grado di poter ospitare fino ad un massimo di 250 persone.

La caratteristica principale per la cultura maori è il tatuaggio, tanto caratteristico da esserne diventato un vero marchio di fabbrica.
Il moko, o il tatuaggio sul volto, è un elemento decisivo, il simbolo del legame spirituale e sociale e un valido segno di riconoscimento.

Video: origine della tradizione e della cultura Maori

L’arte maori ha moltissimi punti di unione con la Papuasia. Una delle tecniche maggiormente note è l’intagliatura del legno, che viene considerata un elemento sacro.

Prima della presenza degli europei, la cultura maori veniva trasmessa solo per via orale tramite preghiere e canzoni. La più nota è la Haka, ovvero la danza dei guerrieri che in passato veniva cantata in prima di qualsiasi combattimento.

Attualmente la Haka è l’inno che viene cantato e interpretato dagli All Blacks, la nazionale di rugby neozelandese, prima di ogni partita.

Il primo occidentale che si imbattè nei maori fu l’esploratore Abel Tasman.
La colonizzazione della Nuova Zelanda ad opera degli europei rappresentò un periodo traumatico e conflittuale, che finì con l’indebolire la popolazione autoctona sia a livello numerico, sia in termini di coesione sociale.

Alcune curiosità:

  • Il termine maori vuol dire normale in contrasto con i diversi, ovvero gli europei.
  • Ad oggi i maori sono il 14%  della popolazione neozelandese e sono quindi concentrati nella North Island.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *