Mike Tyson e il Moko facciale

Mike Tyson è un famosissimo pugile noto per la sua carriera da lottatore, ma una cosa che probabilmente negli ultimi anni rende più riconoscibile Tyson è il suo tatuaggio decisamente maori impresso sul lato sinistro della faccia. Nel 2003 infatti, il pugile ha chissà perchè deciso di farsi un tatuaggio tribale sul lato sinistro della testa.
Continua a leggere Mike Tyson e il Moko facciale

Tatuaggio Maori sulla spalla: tutto ciò che bisogna sapere in merito

Uno dei tormentoni maggiormente diffusi da qualche anno a questa parte sono i tatuaggi maori sulla spalla.

Siamo davanti ad un tormentone che non intende bloccarsi. Basta recarsi in qualunque spiaggia presente nel nostro paese per verificare con i propri occhi che di tattoo più in voga forse non se ne trovano. A distanza di qualche metro c’è sempre un qualcuno o qualcuna che mette in bella mostra un tatuaggio maori che copra l’articolazione tra la spalla e il braccio.
Continua a leggere Tatuaggio Maori sulla spalla: tutto ciò che bisogna sapere in merito

Tatuaggio Maori: quale è il vero rapporto con gli spiriti?

C’è chi prende la decisione di farsi disegnare sul proprio corpo una scritta che tutti possono vedere e c’è chi, semplicemente, opta per un tattoo perché lo ritiene bello da mostrare e con un semplice disegno vuole rendere diverso il proprio corpo.

Nella cultura Maori, una delle più apprezzate, invece il significato che di solito viene attribuito ad un tatuaggio è profondo e non riguarda solamente il singolo. Per tale popolazione farsi disegnare sulla propria pelle è un qualcosa che coinvolge sia la collettività sia nella scelta del simbolo e ha un valore molto importante.
Continua a leggere Tatuaggio Maori: quale è il vero rapporto con gli spiriti?

Tatuaggi maori: ecco il vero significato

Oggi ci concentreremo nello scoprire il vero significato che hanno i tatuaggi maori. La storia dietro questi tatuaggi è davvero incredibile e si perde in moltissimi anni: di consueto i tatuaggi maori indicano il passaggio dalla pubertà all’età adulta e vengono disegnati in zone differenti del corpo umano. Sono diventati parecchio popolari in occidente perché il più delle volte si disegnava il viso dei nuovi membri adulti appartenenti alle tribù maori.

Il primissimo tatuaggio di solito veniva iniziato durante il rito di passaggio dalla pubertà all’età adulta ed era solamente il primo dei disegni che ogni uomo o donna maori si faceva disegnare sulla propria pelle, la maggior parte delle volte sul viso e, per il pubblico femminile, nel 99% dei casi sotto il mento.
Continua a leggere Tatuaggi maori: ecco il vero significato